L’Opinione

Miei cari Leprotti,
non è il lavoro a dare dignità, è il diritto a darla.  Un pensionato ha dignità perché ha diritto al suo sostentamento, anche se non lavora e non produce . Un bracciante in nero si ammazza di lavoro, ma non ha diritti e dignità. Il lavoro non può dover dare un senso alla vita, l’uomo deve trovare da solo il suo scopo, dall’ impegno sociale a quello politico, artistico, sportivo…  La dignità per farlo invece deve dargliela un reddito decoroso, ottenuto per diritto e non per favore.   E ora via a impegnarvi in ciò che credete importante per Voi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *